Home Page
Benvenuto nel sito "www.studiolivoli.it"

     Anteprima       

 

CONDOMINIO ONLINE

Tutti i Condominii gestiti dallo Studio Livoli sono pubblicati on-line per consentire la più rapida, efficiente, aggiornata ed economica consultazione e comunicazione tra i Sig.ri Condòmini e lo Studio.  A ciascun Condòmino che si registrerà al sito saranno comunicati i propri dati personali di Login e Password per l'accesso all'area riservata. L'accesso ai dati amministrativi e contabili del proprio condominio e della propria/e unità immobiliare/i è consentito solo attraverso il servizio Condominio.Mobi.   

 
Accedi al dati amministrativi: Condominio.Mobi
Il servizio condominio mobi consente  ai condomini amministrati, ai quali è stato fornito dallo Studio Livoli la UserID e la password, di accedere ai dati del proprio condominio ed ai dati della propria unità immobiliare, sia tramite computer collegato ad internet sia tramite palmare e cellulari smartphone utilizzando il protocollo wap.
    

 Immagine attiva---> ACCEDI AL SERVIZIO <---

 

N.B.: I CONDOMINI ANCORA SPROVVISTI DELLE CREDENZIALI DI ACCESSO POSSONO INOLTRARE RICHIESTA SCRITTA ALLO STUDIO LIVOLI DAL MENU' "SCRIVICI".



Leggi tutto...
 
AGEVOLAZIONI FISCALI AI FINI IRPEF

SULLA BASE DELLA LEGGE DI BILANCIO

...................................................................................................... 

RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE - DETRAZIONI AI FINI IRPEF

=================================================== 

Oggetto dell'agevolazione:

Interventi di manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo,

ristrutturazione edilizia, per: 

- per le singole unità immobiliari residenziali;

- per le parti comuni di edifici residenziali;

Altri interventi: 

-realizzazione di autorimesse o posti auto pertinenziali;

-eliminazione di barriere architettoniche;

-bonifiche dall'amianto;

-opere per evitare infortuni domestici;

-interventi per prevenire atti illeciti;

-cablature edifici, ecc: 

------------------------------------------

DETRAZIONE IRPEF AL 50% PER LE RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE 2018

 

A partire dal 1998 sulle ristrutturazioni edilizie è stata introdotta una detrazione fiscale del 36% 

che interessa gli interventi di ristrutturazione riguardanti intere abitazioni o parti comuni

degli edifici residenziali, effettuati da imprese di costruzione o ristrutturazione immobiliare e da cooperative edilizie.

L’agevolazione è stata più volte prorogata nel tempo, fino all’adozione del D.L. 201/2011 che ha stabilizzato la stessa,

rendendola permanente a partire dal 1° gennaio 2012 e stabilendo l’aliquota di riferimento pari al 36% delle somme spese. 

Tuttavia, nel corso degli ultimi anni il legislatore ha optato per un trattamento di maggior favore per chi affronta opere di

ristrutturazioni edilizie, permettendo di detrarre fino al 50% delle voci di spesa

Per il 2018 trova applicazione pertanto la proroga della detrazione in misura del 50% delle spese affrontate per lavori di

ristrutturazione sostenuti nell’anno in corso, per un ammontare massimo di 96.000 euro. L’importo della detrazione deve

essere suddiviso tra tutti i soggetti che hanno sostenuto le spese e che hanno diritto alla detrazione 

(ad esempio marito e moglie cointestatari di un appartamento). 

La detrazione Irpef viene ripartita su dieci quote annuali di pari importo a partire dall’anno in cui viene sostenuta

la spesa di ristrutturazione. Possono beneficiare dell’agevolazione tutti i contribuenti assoggettati all’Irpef, sia i proprietari

degli immobili ma anche coloro che detengono diritti reali sugli immobili oggetto degli interventi di ristrutturazione, quali: proprietari

o nudi proprietari, titolari di diritto reale di godimento (usufrutto, uso, abitazione o superficie), locatari o comodatari, soci di cooperative

divise e indivise, soci delle società semplici, imprenditori individuali, per gli immobili non rientranti fra i beni strumentali o merce. 

 
Terracina: Pagamento IMU 2016


  • DICHIARAZIONE I.M.U. 2015
  • I soggetti passivi sono obbligati a presentare la dichiarazione IMU entro il 30 giugno 2015


  • ALIQUOTE PER IL VERSAMENTO ACCONTO E SALDO 2016:  
  • - Abitazione principale e pertinenze (A/1,A/8, A/9) 6,00 per mille
  • - Altri fabbricati 10,60 per mille
  • - Aree fabbricabili 10,60 per mille
  • - Terreni agricoli 10,60 per mille
  • - Immobili ad uso produttivo D (Comune) 3,00 per mille
  • - Immobili ad uso produttivo D (Stato) 7,60 per mille
 
  • IMMOBILI LOCATI Sono soggetti all'imposta applicando l'aliquota di base del 1,06 per cento.
 
DETRAZIONE: per l'unità immobiliare adibita ad abitazione principale (Cat. A1/A8/A/9) compete una detrazione di imposta di euro 200,00, da rapportare al periodo dell'anno durante il quale si protrae tale destinazione e da suddividere in parti uguali tra i soggetti passivi per i quali l'unità immobiliare è abitazione principale.
 
Occorre quindi indicare distintamente, sul mod. F24 

Tipologia immobili
Codice IMU quota Comune
Codice IMU quota Stato
Abitazione principale e pertinenze
3912
======
Aree fabbricabili
3916
======
Altri fabbricati
3918
======
Terreni agricoli
3914
======
Immobili ad uso produttivo cat. D
3930
3925

 

Il codice ubicazione immobile del Comune di Terracina e' L120 
 
DIPARTIMENTO FINANZIARIO - Telefono 0773.707372
Via Sarti n.4 - 04019 , Terracina (LT)
Referente:  Valeria De Bonis

 

 
TARI TERRACINA 2018

 


  • TRIBUTO TARI 2018
    CHI PAGA E PER COSA SI PAGA?  Il tributo è dovuto da chiunque possieda, occupi o detenga a qualsiasi titolo locali o aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti ad eccezione delle aree scoperte pertinenziali  o  accessorie  a locali tassabili e le aree comuni condominiali che non  siano  detenute  o  occupate  in  via esclusiva.
    Le dichiarazioni già presentate dai contribuenti ai fini TARES vengono mantenute valide anche per questo nuovo tributo; in caso di variazione degli elementi di calcolo del tributo o in caso di diritto alle riduzioni, deve essere presentato un nuovo modello di dichiarazione compilato tenendo presente le variazioni intervenute.
    COME VIENE DETERMINATA LA TARI Il tributo è composto da una quota fissa e da una quota variabile. 
    Utenze domestiche (abitazioni)
    La tariffa da applicare è composta da una parte fissa da moltiplicare per la superficie dell’immobile e da unaparte variabile calibrata in funzione del numero dei componenti del nucleo famigliare che utilizza l’immobile. La superficie soggetta a TARI è riferita a quella calpestabile al netto di balconi e cantine.
    Utenze non domestiche (attività, imprese, negozi, depositi)
    La tariffa da applicare è composta da una parte fissa e da una parte variabile da moltiplicare per la superficie dell’immobile. Le tariffe sono differenziate in base all’attività svolta nei locali e aree scoperte come previsto dal DPR 158/1999. quest’ultime a loro volta suddivise in categorie di attività con omogenea potenzialità di produzione di rifiuti, come riportato  nell’allegato B del  regolamento IUC.
    Agli importi così calcolati deve essere aggiunta l’addizionale provinciale che pur essendo versata al Comune è di competenza provinciale. Per l’anno in corso è del 1%
  • QUANDO SI PAGA I contribuenti devono versare il tributo TARI 2016 per l’anno in corso in numero di TRE RATE:
    • 30 LUGLIO
    • 30 SETTEMBRE
    • 30 DICEMBRE 
    DOVE E COME SI PAGA Al contribuente viene recapitato presso la propria abitazione un plico con all’interno numero  tre modelli F24, da versare ognuno  alle rispettive scadenze: 30 luglio, 30 settembre e 30 dicembre.E’ facoltà del contribuente versare in una unica soluzione. Il modello F24, alla rispettiva scadenza può essere pagato:
    • presso un qualsiasi sportello bancario;
    • presso un qualsiasi sportello di Poste Italiane;
    • servizi elettronici di incasso e di pagamento interbancari.
    Da quest'anno è attivo il servizio "Cassetto Tributario", raggiungibile dal Link posto a destra nella Home Page, con il quale, tramite apposita registrazione, è possibile ristamapre gli avvisi di pagamento ed effetuarne anche il pagamento on-line. Inoltre una volta registrati, dall'anno seguente gli avvisi saranno recapitati direttamente all'indirizzo mail registrato. 

 
orario di ricevimento al pubblico degli Uffici Entrate Tributarie del Comune di Terracina
  
 TARES / TARI / ICI / IMU / TASI


 

A chi rivolgersi

    • DIPARTIMENTO FINANZIARIO - Entrate
      Via Sarti n.4 - 04019 , Terracina (LT)
      Referente:
      Maragoni Enrico Quirino
      Telefono:
      0773 707352
      Email:
      Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
      Per informazioni contattare :
      Cicerani Saverio - 0773 707377
      Olleia Marco - 0773 707388

Orario settimanale

  • Mattino
    Pomeriggio
    • lunedi'
      11.00 - 13.45
      -
    • martedi'
      -
      -
    • mercoledi'
      11.00 - 13.45
      -
    • giovedi'
      -
      16.00 - 17.45
    • venerdi'
      -
      -
    • sabato
      -
      -
 

 

 

 



 
Altri articoli...
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 7 di 24